Sali a Borgo

L’iniziativa itinerante promossa da ENIT – Agenzia Nazionale per il Turismo, Moto Guzzi, Motociclismo in collaborazione con l’associazione “I Borghi piu’ belli d’Italia”.

Ha avuto avvio “Sali a borgo”, l’iniziativa promossa da ENIT-Agenzia Nazionale per il Turismo, Moto Guzzi e la rivista Motociclismo”, in collaborazione con l’Associazione “I Borghi più belli d’Italia” coinvolti nella valorizzazione itinerante delle bellezze custodite dai meravigliosi paesi del Centro Italia.

 

Con partenza da Pesaro, dal 23 giugno e per quattro weekend (23-25 giugno, 7-9 luglio, 21-23 luglio, 28-30 luglio), alcuni splendidi borghi presenti in Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo svelano le proprie bellezze al passaggio di tre Moto Guzzi V9 che ne percorrono le antiche strade, esplorando i luoghi più nascosti per respirare a pieni polmoni storia e tradizioni secolari. Moto Guzzi ha voluto condividere i valori di autenticità e di italianità che contraddistinguono questa iniziativa.

 

“Promuovere questa iniziativa ha un duplice scopo - dichiara Fabio Maria Lazzerini, Consigliere Agenzia Nazionale del Turismo (ENIT) - far sentire la nostra vicinanza concreta alle regioni terremotate e dare il nostro contributo attraverso la promozione turistica di alcuni dei borghi più belli d’Italia. “Allo stesso tempo” continua Lazzerini “percorrere queste strade in moto ci consentirà di conoscere ancora più da vicino le tradizioni e le innumerevoli bellezze di cui è ricco il nostro territorio perché il mototurismo offre una prospettiva nuova per la scoperta dei luoghi e delle bellezze architettoniche più nascoste”.

 

1.300 km di meraviglie emozionanti, un viaggio lento fra le terre meno note dell’Italia, una curva dopo l’altra per scoprire panoramiche mozzafiato inaspettate, gioielli nascosti fra le montagne dove il tempo sembra essersi fermato, incantevoli villaggi affacciati sul mare o piccoli paesi arroccati che tracciano il confine fra le verdi colline e il cielo.
“Ringraziamo Enit, Moto Guzzi e Motociclismo” commenta Matteo Ricci Sindaco di Pesaro “che attraverso i Borghi più belli d'Italia hanno pensato a queste giornate che siamo sicuri avranno un grande risalto, perché straordinari sono i contenuti che si portano dietro. Partire da Pesaro è per noi un importante omaggio alla Terra dei Piloti e dei Motori, recentemente riconosciuta dalla Regione Marche, nella consapevolezza che la cultura dei motori e del motociclismo in particolare sia un volano straordinario di promozione turistica, sportiva ed enogastronomica”.
I partecipanti hanno la possibilità di vivere un’esperienza unica attraverso l’alternarsi di paesaggi diversi: dalla dolce costa adriatica alle aspre montagne del Gran Sasso, passando per il suggestivo Lago Trasimeno e le fresche cascate del fiume Aniene a Subiaco, le ondulate colline che digradano verso il mare e le rocche medioevali che dominano dall’alto solitarie vallate.
Tra le località e i borghi coinvolti nei quattro itinerari si annoverano: Pesaro, Urbino, Citerna, Montone, Castiglione del lago e Panicale per la prima tappa (23 – 25 giugno); Grottammare, Ascoli Piceno, Civitella del Tronto, Amatrice, Castel del Monte e Santo Stefano di Sessanio per la seconda tappa (7 – 9 luglio); Roma (Appia Antica), Subiaco, Rieti, Norcia, Ferentillo e Narni per le terza tappa (21 – 23 luglio); Rocca San Giovanni, Passo Fonte Tettone, Sulmona, Opi, Boville Ernica e Sperlonga per l’ultima tappa (28 – 30 luglio).

 

“L'iniziativa Sali a Borgo” commenta Fiorello Primi, Presidente Associazione “I Borghi più belli d’Italia” “è importante perché ha scelto itinerari nelle Regioni coinvolte dagli ultimi eventi sismici per dimostrare che la grandissima parte dei luoghi e dei borghi sono perfettamente in grado di ospitare turisti e visitatori. I Sindaci de I Borghi più belli d'Italia coinvolti” continua “hanno aderito con entusiasmo all'iniziativa e daranno il meglio per accogliere gli ospiti, mentre i Borghi - già Belli di per sé – offriranno uno spettacolo unico e ineguagliabile”. Una costellazione di eventi, tra degustazioni di prodotti enogastronomici, manifestazioni e rievocazioni storiche capaci di esprimere lo spirito vivace di questi luoghi, accompagnerà i motociclisti nei borghi coinvolti, in viaggi silenziosi e personali che diventeranno un racconto corale sulle tracce dell'essenza dei territori attraversati.

 

Con l'hashtag #SaliaBorgo è possibile seguire in diretta il percorso anche attraverso una serie di pillole video che vengono realizzate per tutte le giornate, con i passaggi più salienti e le emozioni più intense e che trovano pubblicazione su canali social di Enit (Facebook https://www.facebook.com/ENITItalia/; Twitter https://twitter.com/ENIT_italia) e di Italia.it (Facebook https://www.facebook.com/italia.it, Twitter https://twitter.com/italia, Instagram https://www.instagram.com/italiait/). Sempre sui canali social, sono, inoltre, trasmessi brevi video realizzati in tempo reale con una telecamera installata direttamente a bordo di una moto. 

PRIMA TAPPA - I VIDEO

I Borghi visitati sono stati: Pesaro, Fiorenzuola di Focara, Casteldimezzo, Gabicce Monte, Gradara, Tavullia, Montefabbri, Urbino, Sant’Angelo in Vado, Bocca Trabaria, San Giustino, Citerna, Lippiano, Santa Maria Tiberina, Montone, Umbertide, Castiglione del Lago, Paciano, Panicale. 

 

 

 

SECONDA TAPPA - I VIDEO

I Borghi visitati sono stati: Offida, Ascoli Piceno, Civitella del Tronto, Canyon del Salinello, Campli, Vallinquina, Acquasanta Terme, Amatrice, lago di Campotosto, Passo delle Capannelle, Assergi, Paganica, L’Aquila, Mucciante, Castel del Monte, Rocca Calascio, Santo Stefano di Sessanio.