Moto Guzzi Open House 2015

11-13 settembre: grande successo per il week-end dedicato alla passione per il marchio dell'Aquila.

IN PIÙ DI 15.000 A MANDELLO A FESTEGGIARE IL MITO MOTO GUZZI


PER OPEN HOUSE È RECORD DI PRESENZE, CON MOTOCICLISTI PROVENIENTI DA TUTTO IL MONDO

 

Mandello del Lario, 14 Settembre 2015 – Si sono chiuse con la straordinaria affluenza di oltre quindicimila presenze le Moto Guzzi Open House 2015, il week end (11-13 settembre) dedicato alla celebrazione del marchio motociclistico fondato nel 1921.

 

Appassionati e famiglie sono accorsi a Mandello del Lario (Lecco) da ogni parte del mondo (nel parcheggio davanti allo stabilimento cʼerano Moto Guzzi di motociclisti con targhe inglesi, tedesche, spagnole, francesi, austriache, svizzere, danesi, belghe, polacche, ungheresi e persino russe) per partecipare a un ricco programma di attività. Le visite al museo Moto Guzzi, che ripercorre la storia della casa motociclistica dalla sua fondazione ad oggi, sono state oltre 9.000, mentre oltre 400 persone hanno approfittato dei test ride, unʼoccasione unica per provare i più recenti modelli quali la collezione V7II, l'ammiraglia California 1400, la possente Eldorado e la grintosa Audace appena uscite dalle linee di produzione.

 

Centinaia sono state le nuove iscrizioni The Clan, la community ufficiale di motociclisti nella quale condividere lʼorgoglio di essere un guzzista. Grande è stato il fascino esercitato sugli ospiti dalla celebre galleria del vento, realizzata nel 1950 (prima al mondo nel suo genere) mentre ha lavorato senza sosta per tre giorni Aryk Old Paint, la nota artista che ha decorato, con lʼaquila emblema di Moto Guzzi, caschi e giubbotti di decine di appassionati.

 

Tra i guzzisti ha raccolto un enorme successo anche il controllo completo e gratuito della propria motocicletta, realizzato direttamente nelle officine dello stabilimento: un ritorno ai luoghi della creazione per un check-up fatto dalle stesse sapienti mani dei meccanici che creano le Guzzi ogni giorno.