V7 III Stone a Eicma

Debutta a EICMA V7 III Stone MY19, disponibile anche nella variante Night Pack, con fanaleria a led e nuovi dettagli stilistici

V7 III è la terza generazione della Moto Guzzi più amata, realizzata con competenza e abilità come sempre a Mandello.


Su V7 III ogni particolare è messo a punto per rendere massima la soddisfazione nel possederla e nel guidarla, lasciando inalterati l’originalità e l’autenticità tipici di questa iconica motocicletta.

 

 

V7 è uno dei modelli più celebri e conosciuti di Moto Guzzi. La fama mondiale è dovuta alla sua capacità di mantenere fede alle aspettative e alla reputazione di un marchio leggendario come Moto Guzzi. Dal 1967, anno in cui iniziarono le vendite dei primi esemplari in Italia, V7 è diventata il caposaldo della gamma e la rappresentante per eccellenza della motocicletta italiana, distinta da contenuti e design in grado di raccogliere l’apprezzamento di un pubblico trasversale ed eterogeneo.

A oltre cinquant’anni dal lancio del primo esemplare, Moto Guzzi V7 III è il terzo atto di una storia unica. La sfida nell’introdurre V7 III è stata delle più difficili, considerando il blasone e i successi di V7. Dal 2009 inoltre è la più venduta del marchio e costituisce la moto d’ingresso nel mondo di Moto Guzzi.

Come lo è stato per V7 II rispetto alla primogenita V7, anche per V7 III il rinnovamento è stato così profondo da meritarsi di portare avanti la numerazione progressiva con i simboli romani, che da sempre distingue le Moto Guzzi più popolari e longeve. V7 III è il risultato della passione di Moto Guzzi, abile nel rinnovare la sua best seller, lasciandone inalterati carattere e autenticità, valori destinati a durare nel tempo.

 

 

Sette versioni e infinite interpretazioni

 

La famiglia V7 III è composta da sette versioni: alle “capostipiti” Stone, Special e Racer si sono aggiunte in rapida successione V7 III Rough, V7 III Milano e V7 III Carbon, ottenute introducendo una serie di parti speciali capaci di restituire ad ognuna di esse una ben differente connotazione e un carattere unico. V7 III Limited, prodotta in soli 500 esemplari numerati, rappresenta la novità più recente di una gamma che per il 2019 propone aggiornamenti estetici su V7 III Stone, disponibile dalla prossima primavera anche nella variante “Night Pack”, caratterizzata da fanaleria full led e da nuovi dettagli stilistici specifici.

La “settemezzo” di Mandello ha dimostrato di essere un’ottima base di partenza per progetti di personalizzazione. Il catalogo accessori originali Moto Guzzi dedicato a V7 III è composto da oltre 80 parti ed è oggetto di un ampliamento continuo: V7 III si presta quindi a un’infinita varietà di interpretazioni, per creare la propria special su misura, come un abito sartoriale.

 

 

V7 III Stone

 

Il Model Year 2019 di questa eclettica ed essenziale versione abbandona ogni particolare cromato per abbracciare l’oscurità della verniciatura nero opaco, alla quale è abbinata una sella dotata di cinghia di appiglio per il passeggero. La cornice del faro non è più cromata ma nera, il parafango anteriore è verniciato in tinta con il serbatoio, il logo sui fianchetti laterali è stato completamente rinnovato come l’aquila che decora il serbatoio, ora realizzata in una particolare finitura brunita.

Il look totalmente “dark matt” distingue e caratterizza V7 III dalle altre versioni, ma non è la sola differenza. V7 III Stone vanta anche i cerchi ruota a razze e la strumentazione a singolo quadrante circolare. Inoltre il parafango anteriore è accorciato per esaltare l’essenzialità di questo modello.

Oltre alla tinta Nero Ruvido, V7 III Stone è disponibile in due nuove accattivanti colorazioni satinate, Grigio Granitico e Rosso Rovente.

 

A partire dalla primavera prossima V7 III Stone sarà disponibile anche nella variante Night Pack, caratterizzata da significativi interventi stilistici e funzionali, primo fra tutti l’adozione di nuova fanaleria a led che assicura elevato potere illuminante del faro anteriore, degli indicatori di direzione e della luce posteriore.

Questa versione, definita esteticamente dal posizionamento ribassato di faro e strumentazione, vanta un nuovo parafango posteriore, corto e snello, che integra il supporto della luce stop e quello, anch’esso rinnovato, del porta targa.

La sella dedicata è caratterizzata da termosaldature e valorizzata dal logo Moto Guzzi ricamato a filo. V7 III Stone Night Pack sarà disponibile nella classica livrea Nero Ruvido e nelle varianti Bronzo Levigato e Blu Pungente.

 

 

V7 III Limited

 

Questa esclusiva versione in edizione limitata e numerata di soli 500 esemplari unisce la classicità e l’eleganza delle cromature a raffinati materiali hi-tech, come la fibra di carbonio e l’alluminio. V7 III Limited è caratterizzata da particolari cromati di chiara ispirazione Classic come il serbatoio, “fasciato” superiormente da una cinghia dal sapore vintage in cuoio nero. Ai lati, l’inconfondibile aquila Moto Guzzi è realizzata in una particolare finitura brunita: il nero è del resto un altro elemento ricorrente di V7 III Limited, dai cerchi a razze alla sella con cuciture effetto “old school”, oltre alla tipica trama della fibra di carbonio, materiale utilizzato per i parafanghi anteriore e posteriore e per i fianchetti laterali. Il tappo con serratura per il rifornimento è in alluminio ricavato dal pieno, così come il riser del manubrio, che riporta inciso al laser il numero di serie del modello.

Il twin 750 Moto Guzzi si presenta con le protezioni dei corpi farfallati in alluminio anodizzato nero e le teste cilindri con le alette di raffreddamento fresate che creano un’ulteriore gioco di contrasti.

L’essenziale strumentazione è a singolo quadrante circolare, con scala del tachimetro analogica e le altre informazioni racchiuse nel riquadro digitale.

 

 

V7 III Special

 

Tra le V7 è quella più vicina allo spirito del modello originario. Classica ed elegante, offre numerosi particolari cromati e grafiche decisamente lucide. Come la celebre V750 S3 del 1975, propone la tipica fascia colorata sui fianchetti sottosella, che richiama la banda orizzontale dello stesso colore presente sul serbatoio. Le ruote a raggi hanno i canali lucidati e i mozzi neri; la strumentazione è a doppio quadrante circolare, mentre di serie è presente il maniglione d’appiglio in acciaio cromato per il passeggero. V7 III Special propone inoltre la sella con trapuntature effetto “old school”, elementi che ne sottolineano l’estrazione classica ed elegante. Le varianti cromatiche cui è disponibile sono Nero Inchiostro, Blu Zaffiro.

 

 

V7 III Carbon

 

Come V7 III Limited è realizzata in tiratura limitata e numerata, proseguendo la felice tradizione dei modelli impreziositi dalla “limited edition”. V7 III Carbon celebra la customizzazione, interpretata con originalità e buon gusto, accostando allo stile autentico di V7 la pregiata e moderna qualità di numerosi componenti in fibra di carbonio, quali i parafanghi accorciati e rifilati e i fianchetti laterali, capaci di esaltare al massimo il carattere giovane e dinamico della best seller di Moto Guzzi. V7 III Carbon si presenta vestita completamente di nero opaco, tonalità che esalta i dettagli in rosso, colore scelto per la pinza freno anteriore Brembo, per i loghi sui fianchetti e per l’Aquila sul serbatoio. Anche la meccanica made in Mandello spicca grazie ai coperchi delle teste in rosso satinato. La sella (come per gli altri modelli, ad essa solo dedicata) vanta un inedito rivestimento in Alcantara® idrorepellente, ideale per un utilizzo outdoor e resistente alle intemperie. La sella è rifinita con impunture rosse che rappresentano uno spunto stilistico molto gradito a chi ama i dettagli raffinati. In effetti questo modello ne è ricco: il tappo del serbatoio dotato di serratura è in alluminio ricavato dal pieno anodizzato nero così come è nera anche la cornice del proiettore anteriore, i coperchi degli iniettori e della pompa freno posteriore. Il numero di serie del modello è identificato dalla targhetta posizionata sui riser del manubrio: gli esemplari disponibili sono 1921, numero che evoca l’anno di nascita di Moto Guzzi.

 

 

V7 III Rough

 

Si distingue per i pneumatici tassellati calzati su cerchi a raggi e per i molti dettagli che conferiscono a V7 III Rough uno stile country cittadino. La dotazione è completata dalla sella dedicata con impunture e cinghia di appiglio per il passeggero e dalla coppia di fianchetti laterali in alluminio. Dello stesso nobile materiale sono anche i parafanghi. La cornice del faro anteriore è verniciata in nero, mentre gli steli della forcella sono protetti da classici soffietti in gomma. È un’ulteriore proposta di stile di Moto Guzzi che trasforma V7 III con pochi ma sapienti tocchi in una vera special di serie. Accanto alla colorazione Grigio Grafite, il MY19 vede l’introduzione di un inedito Verde Mimetico.

 

 

V7 III Milano

 

Quale V7 vorreste per attraversare le vie del centro della città? La risposta arriva da Moto Guzzi con la nuova versione V7 III Milano. Questo modello prende origine da V7 III Special, di cui mantiene le caratteristiche classiche tipiche, quali la strumentazione a doppio quadrante circolare, le cromature degli scarichi e del maniglione d’appiglio del passeggero, oltre alle tinte lucide del serbatoio, ma se ne distingue per i cerchi a razze che contribuiscono a regalarle un aspetto più moderno. La dotazione di serie è completata da particolari di pregio come i parafanghi e i fianchetti laterali realizzati in alluminio.

 

 

V7 III Racer

 

Prodotta in edizione numerata, come riporta la targhetta posta sulla piastra superiore di sterzo, V7 III Racer non è solo la più sportiva della gamma, ma anche la più ricca di pregiati particolari, che dimostrano ancora una volta la capacità di Moto Guzzi di realizzare vere e proprie fuoriserie. Numerose sono le differenze tecniche ed estetiche che la distinguono sia dalla precedente versione, sia dalle altre V7 III. Riguardo gli aspetti stilistici, V7 III Racer esibisce un bellissimo serbatoio cromato satinato ove spicca l’Aquila in rosso. Questo particolare richiama il colore “Rosso Corsa” scelto per la verniciatura del telaio e del forcellone: un richiamo esplicito alla prima serie di V7 Sport del 1971, soprannominata proprio “telaio rosso”. La sportività di V7 III Racer è enfatizzata dai semi manubri e dalla splendida sella con gobba. Come da tradizione, la Racer propone un look da motocicletta sportiva monoposto, ma in realtà questa versione è omologata per accogliere subito anche il passeggero: sono infatti presenti anche le pedane per il secondo, mentre il coprisella è all’occorrenza facilmente amovibile. Tra gli elementi maggiormente distintivi è degno di menzione l’impiego dell’alluminio anodizzato nero, una lavorazione artigianale di alta fattura esecutiva che caratterizza i fianchetti laterali e le protezioni dei corpi farfallati, mentre la tabella portanumero anteriore è realizzata in alluminio spazzolato. I cerchi a raggi hanno canali neri e riportano adesivi rossi Moto Guzzi, come gli altri modelli sportivi di casa, tra cui la muscle bike Audace. Tra i pezzi pregiati spiccano le pedane arretrate regolabili ricavate dal pieno, il perno di sterzo alleggerito e la protezione della piastra di sterzo. L’elemento tecnico distintivo più importante è costituito dalla coppia di ammortizzatori Öhlins regolabili nel precarico molla e nell’idraulica in estensione e compressione, che assicurano migliore capacità filtrante delle piccole asperità e al contempo un maggior controllo nella guida sportiva.